Zaha Hadid Architects

Zaha Hadid, fondatrice dello studio ‘Zaha Hadid Architects’, ha ricevuto nel 2004 il ‘Pritzker Architecture Prize’ (considerato il Nobel nel campo dell’architettura), ed è universalmente conosciuta sia per le opere sia realizzate che per quelle teoriche ed accademiche. Ognuno dei suoi progetti dinamici ed innovativi, è frutto di più di trent’anni di indagini e di ricerche nel campo dell’urbanistica, architettura e design. Hadid si interessa all’interfaccia rigorosa che esiste tra architettura, paesaggio e geologia: infatti il suo Studio integra la topografia naturale con i sistemi artificiali, per poi approdare alla sperimentazione attraverso le tecnologie più avanzate.

Prove eccellenti delle ricerche realizzate da Hadid nel campo dello spazio, complesso e nel contempo fluido, sono il MAXXI, ‘Museo Nazionale delle Arti del Ventunesimo Secolo’, a Roma, e il ‘London Aquatics Centre’ per i Giochi Olimpici del 2012. Anche altri suoi precedenti edifici di fondamentale importanza, quali il ‘Rosenthal Centre for Contemporary Art’ a Cincinnati, USA, e la ‘Guangzhou Opera House’ in Cina, sono stati definiti come architetture che trasformano la nostra visione del futuro attraverso nuove concezioni spaziali e come forme ardite e al contempo visionarie.

Il suo straordinario contributo alla pratica dell’architettura continua ad essere riconosciuto dalle più prestigiose istituzioni a livello mondiale. Nel 2009 ha ricevuto l’ambitissimo ‘Praemium Imperiale’ dalla ‘Japan Art Association’, e lo ‘Stirling Prize’, una delle massime onorificenze dell’architettura, sia nel 2010 che nel 2011, dal ‘Royal Institute of British Architects’. Fra gli altri riconoscimenti recenti ricordiamo quello dell’UNESCO che nomina Hadid ‘Artista per la Pace’, la Repubblica Francese che le conferisce il titolo di ‘Commandeur de l’Ordre des Arts et des Lettres’ per il suo apporto all’architettura, e la rivista TIME che l’ha annoverata nella lista delle ‘100 Persone Più Influenti del Mondo’. Nel 2012, Zaha Hadid è stata nominata dalla Regina Elisabetta II ‘Dame Commander of the Order of the British Empire’.

Zaha Hadid Architects